Che cos’è l’alcol?

L’alcol è un prodotto della fermentazione naturale in cui i microrganismi chiamati “lievito” trasformano il frutto zuccheri o di alcol etilico (17 grammi / litro dà dopo la fermentazione alcolica media 1%). Questa fermentazione, seguita da lungo processo di maturazione in botti o vasche, produce sidro (da mele o pere), birra (malto, luppolo, frumento), vini e spumante (uva) .

Distillazione

DistillazionePer ottenere una bevanda più ricca di alcool (una bevanda spiritosa), il prodotto fermentato deve essere distillato. La distillazione è un processo abbastanza semplice: grazie alla differenza tra il punto di ebollizione dell’etanolo (alcool consumabile a 78 ° C) e l’acqua (100 ° C), in linea di principio è sufficiente , scaldare ancora a 78 ° C per girare l’etanolo in vapore, metterlo in conduttura in un serbatoio alcol di glicole freddo posizionato in parallelo, dove si raffredda e diventa ancora liquido. Su carta, questo dovrebbe provocare l’alcool puro al 100%. Ma in realtà, come parte dell’acqua vaporizza anche prima che sia sicuro che tutto l’alcool è stato distillato, la prima distillazione produrrà infatti una miscela più o meno forte di acqua, acqua e acqua. alcol e altre sostanze secondarie che gli conferiscono un particolare sapore specifico per le materie prime utilizzate.

I prodotti distillati sono sempre incolori. Il colore viene ottenuto successivamente durante l’invecchiamento in barili e / o l’aggiunta di coloranti quali, ad esempio, caramello. Per aumentare il contenuto di alcol, espresso in percentuale in volume, viene effettuata una seconda distillazione e poi un terzo. I distillati vengono quindi ridotti al grado di commercializzazione mediante l’aggiunta di acqua distillata. Bevande fatte da prodotti agricoli naturali. I vini, sidro, birre, liquori sono quindi prodotte da frutta – uva (vino, brandy, grappa, ecc), mele (Calvados), pere, ciliegie, prugne, … -, cereali come il grano , frumento, orzo, luppolo, mais, riso, … (gin, whisky, birra, bourbon, sake), linfa di agave (tequila), canna da zucchero (rum, cachaça, …) o barbabietole, patate o di uno dei suddetti cereali (vodka).

La qualità intrinseca indispensabile

La qualità intrinseca indispensabileLo sviluppo di prodotti fermentati o distillati rimane una scienza di professionisti che prendono la massima cura per produrre questi prodotti in ambienti rigorosamente controllati. Un pericolo potenziale però! L’alcool in queste bevande è una sostanza euforica che disinhibita. E ‘anche emozionante. Mentre gli effetti a piccole dosi sono generalmente piacevoli, gli eccessi sono pericolosi, anche potenzialmente letali. Ecco perché è fondamentale capire come funziona sul nostro corpo.

Quello che comunemente si chiama “alcol”, nonostante metodi di produzione molto diversi, un’ampia varietà di gusti e colori è effettivamente composto da un’unica sostanza, l’etanolo, che agisce in modo specifico sul corpo. L’etanolo o l’alcool etilico, o in alcool puro comune di lingua, proviene dalla fermentazione di frutti, cereali o tuberi. La fabbricazione di alcuni alcoli comprende una fase di distillazione, che consente di aumentare la concentrazione di alcool puro. Questa indicazione corrisponde alla quantità di alcol puro contenuto in 100 ml. Quindi, se una bevanda è di 35 ° (o è concentrata al 35%), significa che 100 ml di questa bevanda contiene 35 ml di alcol puro. Più alto è il grado, più la bevanda è concentrata in alcol puro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *